giovedì 24 marzo 2011

ho partorito negli USA

Avevo pianificato un parto naturale ma ho dovuto farlo in ospedale con la mia ostetrica perché si trattava di un VBAC (parto vaginale dopo taglio cesareo), perciò il rischio è considerato più alto e il parto in casa non era un'opzione possibile. Tuttavia siamo stati felici e grati di essere in ospedale, quando abbiamo scoperto che il nostro piccolo aveva bisogno di assistenza medica immediatamente dopo la nascita.
[testo originale in inglese]

1 commento:

  1. Un video che dà la carica per partorire! Incredibile ;-P

    RispondiElimina